Eventi Iniziative

FAI e Aon: una lunga storia di collaborazione dal 2013

0

Il FAI – Fondo Ambiente Italiano, è una Fondazione senza scopo di lucro nata nel 1975, sul modello del National Trust britannico, con l’obiettivo di tutelare e valorizzare il patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano. L’impegno della Fondazione riguarda tre obiettivi principali:

1. prendersi cura dei luoghi speciali del nostro Paese, affinché i visitatori di oggi e di domani possano ammirarli nel miglior stato di conservazione possibile;

2. promuovere l’educazione, la conoscenza e l’amore dei beni storici, artistici e dei paesaggi italiani;

3. vigilare sulla tutela del patrimonio paesaggistico e culturale, traducendo in realtà l’articolo 9 della nostra Costituzione [La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.]

Restituire la bellezza ai beni culturali, naturali e paesaggistici che rendono unico il nostro Paese è uno degli obiettivi più importanti della Fondazione ed è questo il motivo per il quale il FAI ogni giorno si prende cura di aree naturalistiche, giardini storici, antiche dimore, castelli, complessi monastici, importanti collezioni che, a loro volta, includono migliaia di oggetti, dipinti, arredi, manufatti tessili e altre testimonianze della bellezza identitaria del nostro Paese. Tutelare un bene significa prendersi cura di ogni suo singolo aspetto e di ogni piccolo dettaglio in maniera costante attraverso un’attività quotidiana di manutenzione e di conservazione preventiva.

I beni istituzionali che ad oggi godono dell’aiuto del FAI sono ben 66, dei quali 52 aperti al pubblico e 14 in corso di restauro.

Oltre ad occuparsi di importanti campagne di restauro, il FAI si impegna quotidianamente a combattere anche i fattori di deterioramento che minacciano oggetti d’arte, dipinti e manufatti tessili. Ogni attività, eseguita con dedizione, responsabilità e passione, garantisce un controllo continuo e preventivo, consentendo di limitare le cause di degrado e usura che minacciano la delicatezza di queste opere d’arte. Una manutenzione attenta e scrupolosa che permette di prevenire, nel tempo, danni ancora maggiori.

Il FAI e Aon

Aon condivide da molto tempo i valori e gli obiettivi della Fondazione ed è questo il motivo per cui ha deciso, fin dal 2013, di sostenere ogni anno un intervento di restauro e di manutenzione all’interno di un Bene del FAI della Regione Lombardia. Dal 2013 ad oggi il sostegno di Aon si è rivolto a diversi progetti. Tra i vari interventi sostenuti, tra i più significativi ricordiamo:

  • i lavori di manutenzione dei tessili storici di Villa del Balbianello a Tremezzina (Como);
  • la conservazione dei manufatti tessili storici di Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (Varese);
  • il restauro conservativo degli arredi lignei di Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (Varese);
  • la manutenzione degli arredi lignei di Villa Necchi Campiglio a Milano;
  • le opere di manutenzione del giardino pensile di Villa Fogazzaro Roi a Oria (Como);
  • le opere di messa a norma dei punti luce storici di Villa Fogazzaro Roi a Oria (Como);
  • la manutenzione del Monastero di Torba a Gornate Olona (Varese).

Essere protagonista attivo nella tutela del patrimonio del nostro Paese è uno degli impegni culturali di Aon, con l’obiettivo di sostenere il FAI e la sua dedizione nell’offrire a tutti nuove chiavi di lettura per scoprire anche quei beni artistici e paesaggistici più nascosti e remoti.

Aon International Retirement Webinar

Previous article

L’esposizione al rischio per Amministratori e Dirigenti: rivedi il webinar di Amcham!

Next article

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *