Mobility Solutions

Parte da Aon una nuova era della mobilità: FLEE, il servizio per muoversi al passo con i tempi

0

Si sa che i tempi di trasformazione e di incertezza sono anche i più fecondi dal punto di vista delle novità. E, in un certo senso, arriva con impeccabile tempismo l’ultima innovazione di casa Aon: Flee, il servizio di autonoleggio a lungo termine a consumo che sembra destinato a incontrare le esigenze della vita di oggi. 

Di cambiamenti nel mondo della mobilità ne abbiamo visti già parecchi: la spinta al noleggio piuttosto che all’acquisto e il boom della sharing mobility. Poi è arrivata la pandemia globale, che ha scompigliato le carte e i piani un po’ in tutti i settori, compreso quello della mobilità. Il mondo di oggi ha poco che vedere con quello di ieri, ed ecco che Flee si posiziona all’intersezione delle nuove domande di un’alternativa per gli spostamenti

Perché la richiesta di un mezzo individuale torna, ma allo stesso tempo con Flee si ha il noleggio a lungo termine a consumo che consente di risparmiare. La rata infatti è flessibile, composta da una quota fissa per l’auto e da una variabile per assicurazione e servizi, che non si paga quando l’auto resta ferma. Un vantaggio non da poco, oggi che lo smart working è diventato sempre più comune e ci porta a riorganizzare il nostro tempo e, di conseguenza, gli spostamenti quotidiani.  

E non solo, amplificato dalla pandemia, diventa sempre più appetibile anche l’acquisto dell’auto attraverso i canali esclusivamente digitali, come evidenziato anche dal report di Deloitte che fotografa la “condizione” dei consumatori nell’era post-covid (Fonte Deloitte State of the Consumer Tracker su Deloitte.com). Non a caso, al cuore di Flee c’è anche la ricerca di un’esperienza digitale efficiente e completa, dal preventivo all’assistenza post-vendita

Ma Flee è il servizio giusto anche per il suo DNA green, dalla scelta dell’auto – tante le auto ibride ed elettriche disponibili su driveflee.it – sino al suo utilizzo –  il cliente Flee ha a disposizione nella sua area riservata MyFlee dashboard comportamentali per renderlo sempre più responsabile e consapevole di quanto la sua guida sia eco-sostenibile. Il desiderio di soluzioni sostenibili, oggi sempre più diffuso, trova dunque appagamento in questo progetto dalla chiara vocazione green.

Ovviamente, la sicurezza non poteva che avere un posto di riguardo a bordo di un progetto Aon. La copertura assicurativa offerta dal servizio è “premium, ovvero massima tranquillità in viaggio per gli utenti, che possono scegliere tra una protezione Alta (con franchigia) e una Totale (senza alcuna franchigia).  

Insomma, una partenza studiata in ogni dettaglio e pronta a competere su un mercato che si sta riassestando. Ma non è che l’inizio del viaggio: il noleggio a lungo termine a consumo è solo la prima proposta del mondo in espansione di Flee, che diventerà in futuro un ecosistema integrato di nuove forme di mobilità. 

Chiunque voglia sapere di più sul servizio ed essere tra i primi a cogliere i vantaggi di una nuova idea di mobilità, può iscriversi qui per conoscere le proposte e le offerte di Flee.

L’America al voto tra incertezze e paura

Previous article

Silver Economy Forum: la longevità come motore della crescita economica

Next article

Comments

Comments are closed.