Eventi Iniziative

Danno ambientale: l’incontro a Venezia

0

Il rischio di disastro ambientale, connesso con quello ancora più ampio del climate change, è uno tra i rischi contemporanei maggiormente sentiti da imprese, cittadini privati e Istituzioni. E’ indubbio che il momento storico che stiamo vivendo è caratterizzato da una crisi ambientale e climatica che ha un forte impatto su tutti noi e che ci costringe a ripensare alla sostenibilità come al nuovo modello organizzativo di questo secolo.

Ma quali sono i dati relativi all’impatto climatico e alle catastrofi naturali? Lo studio “Natural disaster in Italy: evolution and economic impact” afferma che lo stato italiano è stato vittima di 149 calamità naturali dal secondo Dopoguerra al 2018 per una perdita economica di ben 310 miliardi di euro.

Da evidenziare, però, che tra il 1998 e il 2017 le perdite economiche causate dai disastri ambientali sono aumentate del 151% rispetto al ventennio precedente, posizionando l’Italia al settimo posto al mondo per danni ambientali dopo Stati Uniti, Cina, Giappone, India, Puerto Rico e Germania.

In questo contesto rientra a pieno titolo il seminario formativo organizzato da Aon lo scorso 22 ottobre in collaborazione con il Comune di Venezia dal titolo “Danno ambientale e responsabilità da inquinamento”. Durante la giornata formativa sono stati molti gli Studi Legali che, in qualità di relatori, hanno affrontato la tematica dell’ambiente e le sue implicazioni giuridiche: dalla definizione di ambiente alle forme di tutela previste, dal reato ambientale ai profili di responsabilità penale.

Vuoi approfondire il tema dell’RC da inquinamento?
Scrivi ai nostri esperti a direzionetecnica.ep@aon.it

“Cyber Risk: nel labirinto digitale nessuno è al sicuro”

Previous article

Furto dei farmaci negli ospedali: la sanità italiana continua a rischiare

Next article

Comments

Comments are closed.